Ultimi libri inseriti

Archivio immigrazione

Matteo Pettolino

Matteo Pettolino

Essendo venuto a stabilirsi a Melbourne nei suoi anni post-rurali, Matteo Pettlino ha svolto qualsiasi lavoro capitato sulla sua strada. All'inizio del 1952, ha sposato la sua Ginetta Nardella. Presto arrivò all'attenzione del presidente di un'agenzia immobiliare in Sidney Road, Brunswick, che era desideroso di avere i servizi di qualcuno che fosse in grado di parlare sia in inglese che in italiano e che potesse affrontare meglio l'afflusso di migranti italiani che cercavano di comprare una casa. Dopo circa due anni nel settore immobiliare, e dopo aver ottenuto una licenza per agenti immobiliari, lui e un certo Bill Ryan, entrarono in una società e fondarono un'agenzia immobiliare di loro proprietà, all' 80 High Street, Northcote, commerciando come "Pettolino & Ryan" . Col tempo, fu aperto un secondo ramo in Anderson Road, Fawkner, un nuovo e prospero sobborgo a nord di Melbourne. Bill Ryan, essendo un anno più vecchio di Matteo, aveva servito nell'esercito durante la guerra di stanza in Nuova Guinea, e come molti altri avevano contratto la malaria. Era stato anche un asmatico fin dall'infanzia. Quindi dopo una felice e fortunata collaborazione durata 25 anni, la sua malattia iniziò a peggiorare, fu costretto al semi-pensionamento. Matteo continuò l'attività un po 'più a lungo. 31 anni, durante i quali centinaia di nuovi arrivati ​​sulle nostre coste furono aiutati ad acquistare e sistemarsi nella loro prima casa, in questa loro nuova terra. Durante questi anni, Matteo, essendo bilingue, fu spesso chiamato a fare interpretazioni nei vari tribunali, questo, lo fece volontariamente per aiutare i suoi compagni migranti. Essendo membro del Real Estate e Stock Institute di Victoria,ha servito per tre mandati come presidente del Northcote-Preston Branc. Alla fine del 1973, fu fondatore del "San Marco in Lamis Social Club" e successivamente, quando fu formato e registrato come cooperativa fu uno dei sette direttori iniziali. In quel momento, egli negoziò l'acquisto per la Cooperativa, di locali a 149 Canning Street, Carlton, conosciuta come " The Cumparsita Hall". Nei primi anni di matrimonio, la moglie Ginetta si è occupata come devota madre della famiglia in crescita, dando alla luce una figlia, Nina e due figli Sam e Louis. Ha lavorato alternativamente a tempo pieno o part time nel settore della vendita al dettaglio di moda. All'epoca del ritiro di Matteo dal settore immobiliare, era stata per un lungo periodo al servizio di Myer Melbourne, nel dipartimento di belle porcellane e successivamente come consulente di Waterford's nel dipartimento di cristallo. Ora, con una carriera di vendita di successo alle spalle, aspira a gestire un'attività tutta sua. Questo ha comportato l'acquisto di un business di abbigliamento da notte e lingerie. Nel 2007, Matteo e Ginetta hanno  avuto la fortuna di festeggiare 54 anni di matrimonio e la gioia di aver avuto una figlia amorevole, due figli e le loro spose, sei nipoti e un pronipote.


Pubblicazioni dello stesso autore

Copertina di In cerca del nostro pane quotidiano

In cerca del nostro pane quotidiano

In che modo viene forgiato un migrante

Anno: 2018
Visite: 579
Data inserimento: Venerdì, 28 Dicembre 2018
Copertina di In search of our daily bread: moulding a migrant

In search of our daily bread: moulding a migrant

Autobiography of an emigrant and his family

Anno: 2008
Visite: 623
Data inserimento: Lunedì, 31 Dicembre 2018